LOREM IPSUM DOLOR SIT AMET

Franco

 

Franco Sabaini e' stato un personaggio che incarnava alla perfezione lo spirito dello “Zoccolo Duro” prima e del PSG poi.

Non era un Istruttore ma in campo era ascoltato da tutti i bambini.

Non era un medico, ma ha curato caviglie distorte e abrasioni a decine e decine di bambini.

Non era un organizzatore del Torneo di Fossombrone, ma era il primo ad alzarsi di buon mattino a pulire i campi perche’ i bambini trovassero tutto in ordine.

Era in panchina con Varese, ma era amico di tutti i bambini di tutte le squadre.

Non era un Cavaliere del PSG, ma quando parlava tutti lo ascoltavamo…. insomma, un grande, un grandissimo, un immenso che un male vigliacco e schifoso ci ha portato via troppo presto, LUI era l’autista del “porco bus”, il “cocchiere” dello Zoccolo Duro e del PSG e non ce ne sara’ mai piu’ un altro come lui.

Cosi’ lo racconta la figlia Manuela : “ Quando si avvicinava il periodo del Torneo a Fossombrone cominciava a smaniare, a tirare fuori le foto dell’anno prima e a raccontare scherzi e goliardie di cui era stato complice con gli istruttori, non stava piu’ nella pelle, come un bambino al luna park.

E quando tornava passava settimane a raccontarci degli scherzi che gli faceva Pino o delle mangiate di piadine alla rocca….era felice di stare coi suoi amici. Gli ultimi anni, quando si e’ accorto di non stare bene non ha voluto dire niente a nessuno per non farsi commiserare, se non poteva essere il solito “Saba” preferiva non esserci e si e’ fatto da parte. Papa’ era cosi’ “

Per noi e’ stato un onore averti conosciuto e vissuto, di averti potuto chiamare amico e di aver fatto parte dei tuoi momenti felici….. 

Ciao Franco, amico vero, sarai nei nostri cuori per sempre. 

Pino